ZOOM / ESPANSIONI TEATRALI
i bambini delle città di K
ZOOM / ESPANSIONI TEATRALI
15/11/2002 - 15-11-2002 h 21.00
pianoterra
Liberamente - Napoli
con Monica Angrisani e Tania Garribba
elementi scenici Massimo Staici
regia Davide Iodice

Da un racconto di Agota Kristov la storia di due bambini. Una storia senza nomi, una guerra possibile in un paese qualunque. Il tempo che passa tra un arrivo e una partenza. Il tempo per riuscire ad orientarsi in una foresta. Il tempo per arrivare a guardare in faccia la morte e per imparare a dire grazie. L’esercizio dello stare al mondo. Un teatro di cartone. Un teatro come prova.
I bambini della città di K è una storia di guerra, ma la guerra che si racconta non ha confini geografici, né limiti storici. L’odio e la violenza di cui si parla non sono quelli dettati da obiettivi politici o dalla brama di spartizioni territoriali, è una guerra vista dal buco della serratura, dall’ultimo campo rimasto non arato di una provincia sconosciuta al mondo. Le ferite non sono inferte solo da armi da fuoco, e i nemici sono anche quelli senza divise, gli abitanti di quello stesso paese in cui ogni giorno sempre più botteghe rimangono senza bottegaio. Lo spettacolo fa parte di un progetto sulla narrazione teatrale in cui di volta in volta, uno, due, tre attori mettono a disposizione il proprio corpo e la propria voce per raccontare delle storie. Piccole storie inessenziali, punti di vista marginali o stravaganti, utopie infantili, incubi notturni, testimonianze. Delle valige leggere e trasportabili.

powered by Hi-Net