ZOOM / ESPANSIONI TEATRALI
apocrifi - ovvero la vendetta del salvatore
ZOOM / ESPANSIONI TEATRALI
23/11/2001 - 23-11-2001 h 21.00
pianoterra
Compagnia Malatheatre - Napoli
scritto e diretto da Ludovica Rambelli
con Adriana del Duca, Gabriele di Munzio, Giorgia Rastieri, Massimiliano Mirabella, Mauro Milanese, Stefano Miglio, Valentina Ciardulli
finalisti premio Scenario 2001

'Apocrifo' vuol dire segreto, nascosto e, nella terminologia reigiosa, indicava i libri rivelatori di veritÓ occulte e quindi da non destinarsi alle masse dei fedeli, ma soltanto agli iniziati.
Dunque 'apocrifo' attribuito ad un testo, a uno scritto, o a qualunque altra cosa Ŕ considerato sinonimo di non autentico in contrapposizione a canonico, che significherebbe invece autentico, veritiero, addirittura ispirato.
La Vendetta del Salvatore Ŕ uno spettacolo allestito da una banda di attori che se ne infischiano della regia divina, racconta un vangelo (novella: buona o cattiva che sia) non autentico, non sostenuto da basi storiche, nÚ logiche, nÚ tantomeno solide, non ispirato, infedele alle scritture, erroneo, spurio, eretico, e pure bastardo.

powered by Hi-Net