OSPITALITA'
appunti sonori dal mondo di un clown
05/02/2005 - 5 febbraio 2005 h 21,15; 6 febbraio 2005 h 17,0
pianoterra
percorso in musica, voci e immagini …. quasi un viaggio….

da “Miloud: il volto non comune di un clown” di Liana Mussoni - Fara Editore Rimini
Michele La Paglia, percussioni
Fabrizio Flisi, fisarmonica
Nicola Matteini, viola da gamba
Matteo Agostini, chitarra acustica
Dino Morri, realizzazioni pittoriche
Denis D’Elia, danz-attore
Liana Mussoni e Dino Morri, voci recitanti
Regia Liana Mussoni

Avete mai avuto la sensazione di avere incontrato un angelo?
A questa domanda è facile ricevere una risposta affermativa, ma se invece di semplice “sensazione” si parlasse di “certezza” di averlo incontrato, allora sarebbe più difficile rispondere.
Bé io ne sono certa, ma non me ne sono resa conto subito, ci è voluto un periodo di decantazione dell’emozione, la capacità di stabilire un contatto empatico e soprattutto ci è voluto un registratore che mi ha fatto rivivere infinite volte quell’incontro straordinario con Miloud Oukili. Infatti proprio mentre ascoltavo e riascoltavo le sue parole sono riuscita a capire in profondità il suo spirito e il suo pensiero grazie alle immagini evocate dal suo affascinante linguaggio, cosa che non ero riuscita a cogliere appieno nel momento dell’intervista.
Forse molti di voi hanno sentito parlare di Miloud, questo nome è legato alla triste vicenda dei bambini di Bucarest che vivono nei canali sotterranei della città abbandonati da tutti: dalla famiglia, dalla società, dai media, da un sistema che li ignorava completamente fino a quando nel 1992 arriva lui, il clown che oltre a portare il circo per le vie di Bucarest ha portato la salvezza per centinaia di vite dimenticate dando visibilità a un fenomeno inaccettabile soprattutto perché collocato geograficamente nel cuore dell’Europa e non in quello che definiamo “terzo mondo”, visto che amiamo molto fare classifiche.
Nel novembre scorso ho pubblicato questa esperienza nel libro ‘Miloud il volto non comune di un clown’ presso Fara Editore di Rimini e ora ne propongo una presentazione musicata, degli appunti sonori, quasi un viaggio, per poter non soltanto parlare di Miloud, ma anche evocare la sua affascinante presenza in maniera più diretta e profonda attraverso le suggestioni sonore e visive degli artisti che hanno collaborato con me e che ringrazio di cuore.
Ora allacciate le cinture di sicurezza…si vola!.
Liana Mussoni

powered by Hi-Net