-- STUDI PER PICCOLI SPAZIZOOM espansioni teatrali
03/11/2005 - giovedì ore 21,15
Pianoterra
Compagnia teatrale RES EXTENSA-Bari

Danza
Elisa Barucchieri, Victoria Sogn, Myriam Clericuzio, Gianna Grimaldi, Rossella Cancello, Lidia Serini
Luci - Franz Batacchio

Studi per Piccoli Spazi è nato dal confronto con una reale difficoltà della danza, ovvero la carenza di spazio. Serve spazio per creare, serve spazio idoneo per produrre e presentare. Tanti teatri e sale prova si dimostrano troppo piccoli o inadatti per pavimenti troppo duri, pareti troppo vicine, soffitti bassi. Da questi limiti è nata la sfida: accettare questa costrizione e renderla punto di forza, limite della comunicazione portata nel linguaggio del corpo costretto.

…e dello spazio costretto e che costringe, ma che allo stesso tempo mette alla prova e permette di liberare energie inattese, di immaginare una espressività diversa legata alla danza, si analizzano, in una magica alternanza di assoli e momenti di gruppo, tutti i cromatismi, tutte le sfumature, sperimentando l’interazione tra movimenti e il ritrovarsi in una situazione stretta e che sta stretta…
Gilda Camero
Bari Sera

Studi per Piccoli Spazi è nato dal confronto con una reale difficoltà della danza, ovvero la carenza di spazio. Serve spazio per creare, serve spazio idoneo per produrre e presentare. Tanti teatri e sale prova si dimostrano troppo piccoli o inadatti per pavimenti troppo duri, pareti troppo vicine, soffitti bassi. Da questi limiti è nata la sfida: accettare questa costrizione e renderla punto di forza, limite della comunicazione portata nel linguaggio del corpo costretto. Lo Spazio è diventato intimo, opprimente, insufficiente, protettivo, devastante, rassicurante, ingombrante, confinato, definito, infinito, troppo vuoto, troppo pieno… Donne costrette a vicinanze non volute, rimangono chiuse nel loro guscio, separate, protette e relegate dal loro aspetto esteriore. Corazza che cade per permettere che le voci interne si aprano per raccontare la storia più personale e intima, la memoria, lo stato di essere. Gruppi ristretti e costipati, duetti e assoli danzano il proprio limite, la fuga, la follia.
Elisa Barucchieri

powered by Hi-Net